L’azienda

L’azienda Agricola Campanaro si basa su una filosofia che unisce una grande passione e la possibilità di godersi a fondo lo scorrere del tempo e delle stagioni attraverso il cambiamento dei colori dell’ambiente che ci circonda.

 

La tradizione e il territorio danno vita a prodotti di grande eccellenza tutti coltivati e curati in modo naturale sfruttando l’avvicendamento tra le orticole e valorizzando la differenza di altitudine in cui sono posizionati i territori, il mare e la montagna, e questo è Il nostro punto di forza.

 

Attraverso i sapori e le diverse lavorazioni di una volta cerchiamo di farvi vivere nel vostro piatto la genuinità dei nostri prodotti e della nostra piccola realtà.

Il tutto è nato da una grande passione per la terra, per i prodotti buoni e sani, quei sapori veri delle coltivazioni naturali, dall’unione di due vite, di due luoghi e di due tradizioni.

 

Un poco per gioco, un poco per necessità di smaltire la produzione dell’orto o degli alberi da frutto e grazie alla passione di Michele per la cucina, abbiamo cominciato a conservare i prodotti: sott’oli, conserve, marmellate, essicazione, passate e tanto altro. L’interesse si è esteso ad altri prodotti, alla riscoperta di semi antichi, e abbiamo cominciato a costruire la nostra strada.

 

Ci sono voluti parecchi anni e una buona dose di coraggio e pazzia ma alla fine tutto ha preso forma e speriamo di trasmettere nei prodotti questo grande amore.

I TERRENI

I primi.- Incastonati nel parco dei Monti Picentini i terreni si trovano a Volturara Irpina, in provincia di Avellino, un borgo situato sotto le pendici del Monte Terminio, a 685 metri sul livello del mare, nella cornice del parco Regionale dei Monti Picentini. I nostri terreni si snodano nella grande piana davanti al paese che nel suo sottosuolo ospita uno dei bacini idrici più importanti del Sud Italia, un serbatoio naturale che raccoglie pioggia per farla confluire in un lago ad inghiottitoio carsico, detto Bocca del Dragone dal quale prende il nome la piana stessa. L’abbondanza d’acqua da vita a un territorio fertilissimo e famoso per alcune colture tipiche e di tradizione come i mais antichi, il Fagiolo Quarantino, presidio Slow Food, e altri prodotti tipici locali.

I secondi – Circa 2000 mq posizionati sul monte che sovrasta il centro di Genova, chiamato Righi, dislocati sui tipici terrazzamenti liguri; una terra impervia con un clima e una produttività eccezionale. Quest’orto, dalla vista unica, garantisce una produttività eccezionale anche se di dimensioni ridotte e prevede la coltivazione di tante varietà che amano un clima caldo quali: i pomodori, il tipico basilico genovese, la frutta e tanto altro.

 

I PRODOTTI 

Fagiolo quarantino di Volturara Irpina

Il fagiolo quarantino di Volturara Irpina è così denominato perché 40 sono i giorni che occorrono per la sua completa maturazione.

Il fagiolo è di colore bianco, ha una pezzatura medio-piccola (per 1 kg occorrono 320/350 fagioli), ha una forma tondeggiante e una buccia sottile, in più è tenero e farinoso.

È ricco di vitamina B12 e contrasta il colesterolo.

È considerato ‘L’oro bianco della Piana’ in quanto è uno dei legumi più antichi e prestigiosi della Piana del Dragone di Volturara Irpina (AV).

Il seme è di origine locale, riprodotto e conservato dai coltivatori del territorio; si semina a maggio e si raccoglie a fine agosto/inizio settembre. La coltivazione è completamente manuale, le fertilizzazioni vengono effettuate prima della semina utilizzando letami di allevatori locali. Non è previsto il diserbo chimico per eliminare le erbe infestanti. Grazie al particolare clima locale anche l’irrigazione è totalmente naturale: nei terreni dell’altopiano irpino, il clima è freddo e piovoso in certi periodi dell’anno è la nebbia è frequente, per cui non è necessario irrigare.

Viene raccolto nel periodo che va da fine agosto ad inizio settembre. Una volta raccolti, i baccelli (lunghi circa quindici centimetri e contenenti circa sei fagioli l’uno) vengono fatti seccare per circa sette giorni per poi proseguire con la battitura (che favorisce lo sgusciamento) tramite un bastone, forca o con il “muillo”: strumento composto da un bastone lungo e robusto cui è collegato, tramite legacci resistenti, un bastone più corto. Dopo la battitura si fa la cernita con il “chiurnicchio” un setaccio rotondo che lascia cadere i residui pesanti. Lanciando in aria i fagioli dal setaccio, grazie all’azione del vento, si eliminano i residui più leggeri. Infine si esegue la pulitura manuale per eliminare le impurità dopodiché vengono fatti asciugare al sole per altri tre giorni.

Nel 2018, precisamente il 4 agosto, il fagiolo quarantino di Volturara Irpina entra a far parte dell’associazione internazionale Slow Food.

Fagioli borlotti

I fagioli borlotti sono coltivati con metodi naturali a quasi 700 metri di altitudine nella verdissima piana del Dragone di Volturara Irpina in provincia di Avellino.

L’escursione termica giornaliera a cui sono sottoposte le piante fa si che questi legumi acquistino un gusto unico e autentico che solo la montagna può donare.

I Borlotti sono il gigante della collezione dell’Azienda Agricola Campanaro, coltivati, raccolti e lavorati a mano sono il sano e perfetto supporto ad ogni tuo piatto.

La materia prima è coltivata in modo naturale, preservandone il giusto e le caratteristiche che vengono risaltate dal metodo di conservazione.

Fagioli neri

I fagioli neri sono coltivati con metodi naturali a quasi 700 metri di altitudine nella verdissima piana del Dragone di Volturara Irpina in provincia di Avellino.

L’escursione termica giornaliera a cui sono sottoposte le piante fa si che questi legumi acquistino un gusto unico e autentico che solo la montagna può donare.

La materia prima è coltivata in modo naturale, preservandone il giusto e le caratteristiche che vengono risaltate dal metodo di conservazione.

Zucchini gialli

Gli zucchini gialli lavorati a mano sono la particolarità che manca alla tua tavola.

Direttamente dai campi dell’Azienda Agricola Campanaro questi zucchini dal gusto delicato vi stupiranno per il loro sapore dovuto alla colorazione naturale di questa particolare specie di zucchino completamente giallo.

La materia prima è coltivata in modo naturale, preservandone il giusto e le caratteristiche che vengono risaltate dal metodo di conservazione.

Si utilizza solo Olio Extra Vergine d’oliva e viene prestata grande attenzione alla

sterilizzazione e alla corretta conservazione, tutte le lavorazioni sono effettuate in maniera artigianale, rispettando la tradizione all’interno di un laboratorio a norma.

Prodotti attendendo le tempistiche naturali degli orti, ogni anno vengono selezionate delle eccellenze da proporre: prodotti rari o dimenticati dai gusti unici.

Melanzane piccanti

Le melanzane piccanti in olio evo sono lavorate a mano secondo le ricette della tradizione.

La materia prima è coltivata in modo naturale, preservandone il giusto e le caratteristiche che vengono risaltate dal metodo di conservazione.

Si utilizza solo Olio Extra Vergine d’oliva e viene prestata grande attenzione alla

sterilizzazione e alla corretta conservazione, tutte le lavorazioni sono effettuate in maniera artigianale, rispettando la tradizione all’interno di un laboratorio a norma.

Prodotti attendendo le tempistiche naturali degli orti, ogni anno vengono selezionate delle eccellenze da proporre: prodotti rari o dimenticati dai gusti unici.

Trito di cavolfiore piccante

Il trito di cavolfiore in olio evo viene lavorato a mano secondo le ricette della tradizione.

La materia prima è coltivata in modo naturale, preservandone il giusto e le caratteristiche che vengono risaltate dal metodo di conservazione.

Si utilizza solo Olio Extra Vergine d’oliva e viene prestata grande attenzione alla

sterilizzazione e alla corretta conservazione, tutte le lavorazioni sono effettuate in maniera artigianale, rispettando la tradizione all’interno di un laboratorio a norma.

Prodotti attendendo le tempistiche naturali degli orti, ogni anno vengono selezionate delle eccellenze da proporre: prodotti rari o dimenticati dai gusti unici.

Il trito di cavolfiore con il suo gusto leggermente piccante è particolare e gustosissimo, un contorno sano e buono ad ogni piatto.

Origano di montagna

Coltivato con metodo naturale a 700 metri sul livello del mare l’origani di montagna dell’azienda agricola Campanaro acquista un profumo è un gusto unico nel suo genere che solo il clima unico dì Volturara Irpina riesce a produrre attraverso i grandi sbalzi termici tra il giorno e la notte.

Un origano dalle sfumature viola con un aroma travolgente e allo stesso tempo delicato, un ottima aggiunta ad ogni tuo piatto.

Azienda Agricola Campanaro